domenica 27 aprile 2014

Nel cerchio del tempo - Anteprima



  • Il fantasy di esordio di Liliana Fiume


Un re oppresso da un’oscura maledizione. Una donna che non ha mai conosciuto l’amore.
Sulle rovine di un’antica civiltà sorge il loro regno, fondato su un terribile segreto. 
E mentre complotti e lotte di potere dilaniano il paese, una serie di morti misteriose insanguina la capitale preannunciando un pericolo ancora più grande: dalle viscere della terra, dov’è rimasto nascosto per mille anni, il male è risalito in superficie …
Ferito, inerme, tradito nei suoi affetti più cari, re Kronos sfiderà il destino e ingannerà perfino la morte nel disperato tentativo di salvare il suo popolo.
Le forze in campo sono impari, la lotta senza esclusione di colpi, il destino del mondo si giocherà in un’ultima partita dall’esito incerto.
Intrighi, tradimenti, segreti e passioni s’intrecciano in una storia dall’ampio respiro, epica e nello stesso tempo romantica e sensuale.

Kron, anno 999. Sono passati quasi mille anni dal terribile Cataclisma che ha rischiato di cancellare ogni forma di vita sul pianeta e le razze sopravvissute sono prosperate, seppur ingabbiate nella rigida gerarchia delle caste.  
In cima alla piramide sociale ci sono i Kroll, i fieri guerrieri che amano la guerra più di ogni cosa e passano la vita a combattere per il controllo delle città-fortezze. I Krill, nati solo per servire e obbedire, sono costretti a svolgere tutti i lavori manuali e la loro insofferenza sta per sfociare in un'aperta ribellione. Confinati nel deserto vivono i Gorm, mercanti di schiavi e predoni. Infine i Klugh, i semi umani abitanti delle paludi, se catturati sono destinati alla schiavitù.

Al comando della razza dominante, quella dei guerrieri, c'è Kronos Berténder, il re maledetto. Come un dio bifronte, il sovrano ha una parte del volto straziata da una ferita inguaribile, orrenda a vedersi, mentre l'altra guancia appare normale, perfino seducente. Il suo volto rispecchia la dualità del suo carattere, soggetto a sbalzi di follia durante i quali diventa capace di qualunque cosa. Lunghi capelli nerazzurri e occhi viola profondi e misteriosi, Kronos  è un uomo molto speciale, in grado d'influenzare gli uomini  e gli elementi naturali. Suo nipote Yarikadros, messo al suo servizio per spiarlo, dice di lui:
"Strane forze agiscono nella sua vita. Mi legge dentro con un solo sguardo... a volte sento dei rumori nella sua tenda, dei suoni, entro e non c'è nessuno... mi fa paura." 

Una notte l'accampamento dei Lupi Grigi, l'esercito personale del re, viene attaccato da fantomatici nemici che dopo aver incendiato il campo scompaiono senza lasciare traccia.
Intanto Suein Delorian, il Gran Siniscalco del regno, cerca di far luce su una serie di efferati delitti che ha gettato nel panico la popolazione di Kios, la capitale.
Col suo modo di fare insofferente e bisbetico, la regina Diastris è diventata la donna più odiata ma nello stesso tempo la più desiderata del paese, perché nessuno può restare indifferente al suo fascino misterioso. Eppure il re ostenta d'ignorarla, scatenando il suo risentimento.
Nella città-fortezza vive anche Marlo Rhein,  una guaritrice che cura tutti i malati senza distinzione di razza e per questo motivo è malvista dalla casta dei guerrieri, a cui appartiene per nascita, e venerata invece dai servi. Nonostante la sua indiscussa abilità, soltanto la protezione del re e l'amicizia di Suein Delorian le hanno consentito di prendere il posto del medico di corte e diventare la donna-medicina di Kios.
I figli del re sono i principi Ghyltàr, il primogenito, forte e arrogante e Koll, il principe mezzosangue, mite e introverso.
Diversi come il giorno e la notte, i due fratellastri non vanno d'accordo e bisogna tenerli separati per non farli azzuffare. 



Ecco i protagonisti, ma vi sono altri personaggi molto interessanti di cui  è meglio non rivelare troppo perché la storia è ricca di colpi di scena e non bisogna togliere al lettore il piacere della sorpresa. 

Se vi piace il genere fantasy con una spruzzata di eros, mistero e sentimento e volete leggere "Nel cerchio del tempo", potete trovarlo solo in versione ebook cliccando su Amazon Kindle  oppure su  
ultimabooks o in tutti gli altri stores on line.  

Scheda
Titolo: Nel cerchio del tempoAutore: Liliana Fiume
Editore: Narcissus Selfpublishing
Genere: Fantasy/Science-Fantasy
Pagine: 291
Pubblicazione: 24 aprile 2014
Formato: solo ebook
Prezzo: € 0,99 




Biografia


 

Da sempre accanita lettrice di romanzi storici, avventurosi, fantasy, da un po’ di tempo si dedica all’hobby della scrittura che può coltivare solo nei ritagli di tempo perché  come tutte le donne deve conciliare il lavoro con la cura della famiglia.

Creare storie, intrecci, personaggi è una cosa che le dà gioia e spera di comunicarla a chi legge.

Dal desiderio di mettersi alla prova è nato il racconto di genere fantastico“La rabbia del Likaon” che ha vinto il concorso della Leggere Editore per aspiranti autrici nel 2011.

Nel 2013 è stata finalista nel concorso Salento in love col racconto storico “Il giardino dei melograni” pubblicato da Libro Aperto Edizioni nell’omonima antologia digitale.

Finalista nella rassegna romantic suspense Senza fiato col racconto di ambientazione contemporanea “Shadow” di prossima pubblicazione.

Ha creato i blog: www.ricetteeracconti.blogspot.it  e


“Nel cerchio del tempo” è il suo romanzo di esordio.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Lily,
la storia mi sembra interessante ed i protagonisti mi hanno proprio incuriosita. Quando l'avrò letto ti dirò le mie impressioni
Ciao
Maria Sofia

piero scinardo ha detto...

abbiamo letto il libro.Scritto molto bene L'abbiamo trovato molto avvincente .L'abbiamo letto tutto d'un fiato.abbiamo trovato l'avventura, l'amore, la fantasia. A noi è piaciauto tanto,consigliamo di leggerlo. Un brava all'autrice.
TERESA e PIERO SCINARDO

Lily ha detto...

@ Maria Sofia
Ciao cara, mi piacerebbe molto sapere ciò che pensi del romanzo,
a presto.
@ Teresa e Piero Scinardo
Grazie di cuore per i complimenti ma soprattutto per aver letto "Nel cerchio del tempo". Fa davvero piacere trovare qualcuno che apprezzi ciò che scrivo :-)
Ciao.
Liliana